lunedì 5 novembre 2012

La intervistona!!! (;,;)– DR. MANHATTAN


http://docmanhattan.blogspot.de/
Lo ammeto….. sono molto emozionato, perché ho ricevuto la grande possibilità di fare una piccola intervista con uno dei personaggi più originali nel mondo del Web. Sto parlando del Dottore Manhattan… Un supereroe con un Super Blog…….

Chi è Dr. Manhattan? (mi riferisco a te come persona)
Mi chiamo Alessandro, ho 36 anni portati abbastanza... (boh? Abbastanza abbastanza), vivo giù al Sud, non mangio nulla di colore verde, tranne i kiwi e i pistacchi, sono dipendente da energy drink. 

Come è nata la tua passione per i fumetti?
Ho praticamente imparato a leggere con i fumetti, a quattro anni, sfogliando in modo compulsivo albi di super-eroi della Corno e fumetti di Topolino. Ma la grande passione è sbocciata a fine anni 80, con le prime testate di super-eroi della Star Comics: l'Uomo-Ragno, i Fantastici Quattro, Capitan America e i Vendicatori e Gli Incredibili X-Men.

Come è nato Il tuo Blog?
Cinque anni fa, di ritorno da un viaggio di lavoro a Las Vegas. Negli anni il blog ha subito però una lenta trasformazione, passando dalle tematiche iniziali (viaggi in giro per il mondo e videogiochi, più che altro) al calderone di argomenti attuali: fumetti, nostalgia anni 80, film e cartoni. 
Quali fumetti e autori ami? Quali ti hanno influenzato?
Come autori, Alan Moore e Neil Gaiman su tutti. In misura diversa, ho amato tutto ciò su cui abbiano messo mano i due inglesi. Per quello che scrivo, mi hanno influenzato molto scrittori come Aldo Nove, Niccolò Ammaniti e il primo Chuck Palahniuk. Quanto alle serie, seguo regolarmente The Walking Dead, quelle americane dei Vendicatori e Rat-Man. Ma mi piace provare ogni mese altre testate Marvel e DC, o le nuove proposte Bonelli, comprando albi praticamente a caso, perché intrigato da un personaggio o da un autore.
La battuta più bella che hai lento dentro un fumetto?
Questa è facile: tutti i dialoghi e monologhi del Dottor Manhattan in Watchmen. Mi colpirono talmente tanto, quando lessi la serie di Moore e Gibbons la prima volta, che anni dopo, dovendomi scegliere un nickname figo per questa cosa chiamata Internet... beh, conoscete il resto della storia :)
Come prendi informazioni sul fumetto? Compri riviste, navigi sui siti...
Mi faccio ovviamente un giro sui principali siti di news sul fumetto, e come detto poco sopra compro un po' di tutto per tenermi aggiornato. A volte (spesso) si prendono delle fregature, altre (spesso, uguale) si scoprono delle vere perle.

Hai visto le ultime trasposizioni cinematografiche degli eroi dei comics? Ti sono piaciute?
Alcune sì, altre no. Mi è piaciuto molto The Avengers, abbastanza l'ultimo Batman, per niente The Amazing Spider-Man.
Che impressione ti fa essere conosciuto nel web per il tuo stile di critica cosi diretto?
Mi fa ovviamente piacere ricevere tante email o messaggi su Facebook di appassionati ai quali piace quello che faccio e scrivo. Meno leggere le minacce di morte dei fan di Buffy o di Big Jim incazzati perché ho preso per i fondelli la loro eroina o il loro pupazzetto. E sì, è successo davvero. Ma scrivendo certe cose me le cerco, me ne rendo conto :)

Che consiglio ti sentiresti di dare ai giovani che si avvicinano ai fumetti?
Come lettori, di lasciarsi trasportare dall'istinto, non fossilizzarsi su serie comprate solo per abitudine, e spendere quei soldi per provare qualcos'altro. Come aspiranti autori, di sfruttare il web. È un consiglio da Capitan Ovvio, lo so, ma tanti giovani autori in gamba si sono costruiti una base di fan mettendo in Rete i propri lavori: dalla superstar del 2012 Zerocalcare a Davide La Rosa.

Per me credo proprio che sia tutto, vuoi aggiungere qualcosa?
Viva gli Oreo! :)  
 
Colgo l'occasione per segnarvi che il doc. Manhattam e anche autore di due strabilianti Romanzi (online)…. il primo….
Frankie se ne va a Hollywood
http://docmanhattan.blogspot.it/2012/09/Frankie-se-ne-va-a-Hollywood-1.html

Badass Bastards
http://docmanhattan.blogspot.it/search/label/Badass%20Bastards















1 commento: